Questo sito contribuisce alla audience di

García Gutiérrez, António

drammaturgo spagnolo (Chiclana 1813-Madrid 1884). Il successo letterario cambiò radicalmente la sua vita di soldato volontario nella guerra civile contro i carlisti, procurandogli incarichi diplomatici e l'ingresso nell'Accademia (1862). Il teatro di García Gutiérrez appartiene al tardo romanticismo per la mescolanza di versi e prosa, per la tecnica scenografica, per la caratterizzazione psicologica dei personaggi, per il contenuto ideologico, di stampo liberale. I drammi, generalmente storici, rappresentano la parte più cospicua della sua opera, che comprende anche commedie e poesie. Il più famoso è El trovador (1836), conosciuto in tutto il mondo grazie alla musica di G. Verdi (che ne trasse l'omonima opera). Altri titoli: El paje (1837), El rey monje (1837), El encubierto de Valencia (1842), Simón Bocanegra (1843), Venganza catalana (1864), considerato il suo capolavoro, Juan Lorenzo (1865).

Media


Non sono presenti media correlati