Questo sito contribuisce alla audience di

Gargiulo, Doménico, detto Micco Spadaro

pittore italiano (Napoli 1612-ca. 1675). Seguace di Aniello Falcone, il capogruppo dei pittori napoletani di scene di genere e di battaglie, fu a contatto anche con Salvator Rosa, suo compagno di studi. Si dedicò soprattutto a raffigurazioni di scene di vita e di storia napoletana (La peste del 1656, La rivoluzione di Masaniello; Napoli, Museo Nazionale di S. Martino), gremitissime di personaggi tipici, alla maniera dei bamboccianti, e ambientate in un paesaggio reale, con architetture colte dal vero. Nelle opere di soggetto sacro seguì l'indirizzo stilistico di J. de Ribera.

Media


Non sono presenti media correlati