Questo sito contribuisce alla audience di

Gazza ladra, La-

opera semiseria in due atti di G. Rossini, su libretto di G. Gherardini tratto dal dramma La pie voleuse di D'Aubigny e L. Ch. Caigniez, presentata al Teatro alla Scala di Milano il 31 maggio 1817. L'esile vicenda è imperniata sul tentativo di iniqua vendetta del podestà che accusa di furto Ninetta, colpevole di averlo respinto, mentre la vera ladra è una gazza. L'opera, ripresa dopo un lungo oblio, occupa una posizione molto significativa nella produzione rossiniana, collocandosi nel momento in cui Rossini volse definitivamente le spalle all'opera buffa per approfondire altre esperienze.