Questo sito contribuisce alla audience di

Gelman, Juan

poeta argentino (Buenos Aires 1930). La drammatica storia del suo Paese si riflette a fondo nell'esistenza di questo scrittore che nel 1975, molto conosciuto già come poeta e pubblicista impegnato politicamente, è stato costretto a fuggire in Europa, essendo stato condannato a morte sia dalla dittatura militare sia dai terroristi montoneros (dai quali si era pubblicamente dissociato, dopo essere stato uno dei fondatori del gruppo, non approvandone i metodi violenti). Solo nel 1988 è potuto rimpatriare (ma suoi parenti stretti e amici scrittori figurano nel tragico elenco dei desaparecidos). Tutto ciò, ovviamente, non poteva non influire sulla sua attività letteraria, specialmente in quella posteriore al 1975, che comprende poesie e prose pubblicate in Spagna e nel Messico: Hechos y relaciones (1980; Fatti e relazioni), Si dulcemente (1980; Se dolcemente), Citas y comentarios (1982; Citazioni e commenti), e Composiciones (1986; Composizioni). In seguito ha pubblicato Lettera a mia madre (1999) e Nel rovescio del mondo (2003). Pur essendo legata alle tempeste e alle passioni dell'esistenza del poeta, la poesia di Gelman è sempre l'alta espressione di una profonda umanità e di un'intima religiosità che sgorga dal profondo del dolore e dell'orrore, toccando persino i vertici di una sorta di misticismo (si vedano in Citas y comentarios le liriche ispirate a San Giovanni della Croce e a Santa Teresa). Spesso Gelman ha firmato i suoi libri con eteronimi (John Wendell, Don Pero, Sidney West e altri), in segno della lacerazione dell'io prodotta dall'esilio. È considerato uno dei maggiori poeti contemporanei e le sue opere sono state tradotte in moltissime lingue. In seguito ha pubblicato Carta a mi madre (1999; Lettera a mia madre). Nel 2006 pubblica Doveri dell'esilio, antologia personale allestita in occasione dell'assegnazione del premio internazionale di poesia civile di Vercelli; nel 2007 esce Valer la pena, raccolta di poesie sulla vita, ma anche sul dolore e sull'amore.

Media


Non sono presenti media correlati