Questo sito contribuisce alla audience di

Gentilóni, Vincènzo Ottorino, cónte

uomo politico italiano (Filottrano 1865-Roma 1916). Presidente dell'Unione elettorale cattolica, in occasione delle elezioni politiche del 1913 patrocinò l'ingresso dei cattolici italiani nella vita politica del Paese. Con un accordo che da lui prese il nome (patto Gentiloni), l'Unione si impegnò a sostenere i candidati liberali che avessero assicurato il loro appoggio ad alcune questioni che stavano particolarmente a cuore alla Chiesa (opposizione al divorzio, istruzione religiosa nelle scuole, abolizione di ogni discriminazione nei confronti delle istituzioni economiche e sociali cattoliche, ecc.). In tal modo fu tolto il non expedit in 330 collegi elettorali e 228 deputati furono nominati con voti cattolici. Gentiloni si dimise dalla carica nel gennaio 1916.

Media


Non sono presenti media correlati