Questo sito contribuisce alla audience di

Gentili, Antònio, detto Antònio da Faènza

scultore, orafo e incisore italiano (Faenza ca. 1519-Roma 1609). Attivo a Roma, fu tra i più quotati orafi cinquecenteschi. Nel 1581 eseguì per Alessandro Farnese una croce d'altare in argento dorato con due candelabri (Roma, Tesoro di S. Pietro) e il bozzetto della fontana della piazza superiore di Ronciglione (già attribuita al Vignola).

Media


Non sono presenti media correlati