Questo sito contribuisce alla audience di

Gere, Richard

attore cinematografico statunitense (Filadelfia 1949) . Sin dal suo esordio sullo schermo, nel 1975, in Rapporto al capo della polizia, ha impersonato antieroi ambigui, di grande sex-appeal (I giorni del cielo, 1978 di T. Malick; Yankees, 1979 di J. Schlesinger). La consacrazione come star internazionale è arrivata con American Gigolo (1980) di P. Schrader, Ufficiale e gentiluomo (1981) di T. Hackford, All'ultimo respiro (1983) di J. McBride. Dopo un periodo di crisi, è ritornato alla ribalta con Pretty Woman (1990) di G. Marshall, commedia sentimentale di grande successo commerciale, in cui ha avuto come partner J. Roberts. In seguito, pur rimanendo fedele al suo personaggio, ha interpretato ruoli impegnativi, come in Rapsodia d'agosto (1991), Analisi finale (1992), Mr. Jones (1993), Trappola d’amore (1994), Il primo cavaliere (1995), Schegge di paura (1996) e L’angolo rosso (1998), duro attacco al sistema giudiziario cinese. Tra gli altri film: Se scappi ti sposo (1999), nuovamente insieme a Julia Roberts e al regista Marshall, con cui ha tentato di doppiare il successo ottenuto con Pretty Woman, Il dottor T e le donne (2000) di R. Altman, Autunno a New York (2000) di J. Chien, Unfaithful (2002) di A. Lyne, Chicago (2002) di R. Marshall.Nel 2004 ha interpretato Shall We Dance? di P. Chelsom. Nel 2005 ha recitato in Parole d'amore, nel 2006 in L'imbroglio di L. Hallstrom e nel 2007 in The Hunting Party di R. Shepard, in Io non sono qui di T. Haynes e in The Flock di L. Wai-Keung. Nel 2009 ha recitato in Brooklyn's Finest, in Hachiko - Il tuo migliore amico e in Amelia; nel 2012 in La frode e nel 2015 in Ritorno al Marigold Hotel.

Media

Richard Gere