Questo sito contribuisce alla audience di

Ghéon, Henri

pseudonimo dello scrittore francese Henri Léon Vanglon (Bray-sur-Seine 1875-Parigi 1944). Poeta e romanziere, collaboratore del Mercure de France e cofondatore della Nouvelle Revue Française, nel 1912 esordì nel teatro con la tragedia popolare Le Pain, prima di una quarantina di opere percorse da un intenso spirito religioso, ispirato alle sacre rappresentazioni medievali: Le pauvre sous l'escalier (1921), Le chemin de la Croix (1932), Judith (1937). Tra le altre opere, i saggi di Nos directions (1911) e Dramaturges d'hier et de demain (1944), le poesie di Chants de la vie et de la foi (1937) e due romanzi: Les feux de l'enfer et du ciel (1929) e La jambe noire (1941).

Media


Non sono presenti media correlati