Questo sito contribuisce alla audience di

Giùlia o la nuòva Eloisa

(Julie ou la nouvelle Héloïse ou lettres de deux amants d'une petite ville au pied des Alpes), romanzo epistolare di J.-J. Rousseau, pubblicato fra il 1756 e il 1761. Fu scritto durante il soggiorno dell'autore a Montmorency e ispirato all'amore impossibile per Madame d'Houdetot, cognata della sua ospite, Madame d'Épinay. Nella trasposizione letteraria la rinuncia del precettore Saint-Preux all'amore di Giulia, che va sposa all'anziano M. de Wolmar, viene sublimata nell'esaltazione del sacrificio e della pace della coscienza, sì che il libro assume valore di alto insegnamento morale. I contemporanei e i romantici ne apprezzarono soprattutto la profondità dei sentimenti e dell'analisi psicologica e l'alone malinconico che lo avvolge.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti