Questo sito contribuisce alla audience di

Gianni, Francésco Marìa, cónte

economista e uomo politico (Firenze 1728-Genova 1801). Consigliere del granduca Pietro Leopoldo, diede il suo apporto per l'abolizione dei privilegi e dei vincoli feudali, procedendo a riforme amministrative. Caduto in disgrazia sotto Ferdinando III, dopo essere stato per poco tempo ministro delle Finanze nel governo istituito dopo l'invasione dei Francesi nel 1799, si ritirò a Genova. Tra le sue opere, Scritti di pubblica economia storico-economici e storico-politici (1848-49).

Media


Non sono presenti media correlati