Questo sito contribuisce alla audience di

Gianni, Lapo

poeta italiano (Firenze, notizie dal 1298 al 1321). Amico di Guido Cavalcanti e di Dante (che lo ricorda nel celebre sonetto Guido, i' vorrei che tu e Lapo e io), lasciò un elegante canzoniere, che comprende undici ballate, cinque canzoni e un sonetto: la tradizione siculo-provenzale è, in queste liriche, filtrata attraverso una squisita musicalità, mentre la tematica stilnovistica è priva di complessità ideologica e riflette una tenue grazia mondana.

Media


Non sono presenti media correlati