Questo sito contribuisce alla audience di

Giannini, Giancarlo

attore cinematografico italiano (La Spezia 1942). Proveniente dal teatro, è diventato famoso come protagonista preferito da L. Wertmuller (Mimì metallurgico, 1972; Film d'amore e d'anarchia, 1973), è stato scelto da Visconti come interprete del suo ultimo film, L'innocente (1976) e in seguito ha lavorato con i maggiori registi contemporanei, interpretando ruoli sia brillanti sia drammatici. Fra i suoi film: Lili Marleen (1980) di Fassbinder, Mi manda Picone (1983) di N. Loy, Snack Bar Budapest (1988) di T. Brass, New York Stories (1989), in cui è stato interprete dell'episodio diretto da F. Ford Coppola, Lo zio indegno (1989) di F. Brusati, Il male oscuro (1989) di M. Monicelli. Tra gli altri numerosi film interpretati da Giannini si ricordano I divertimenti della vita privata (1990) di C. Comencini; Giovanni Falcone (1993) di G. Ferrara; Il profumo del mosto selvatico (1996) di A. Arau; la commedia Celluloide (1996) di C. Lizzani; La cena (1998) di E. Scola; a questi sono seguiti: Hannibal (2001), Una lunga, lunga, lunga notte d'amore (2001), di Luciano Emmer, Ti voglio bene, Eugenio, di F. J. Férnandez, film per cui nello stesso anno riceveva il David di Donatello come migliore attore protagonista, Per sempre (2003) di A. di Robilant. Nello stesso anno ha anche recitato nel film Piazza delle cinque lune, di R. Martinelli, sul sequestro e assassinio di A. Moro, in L'acqua... il fuoco di L. Hemmer e in Il cuore altrove di Pupi Avati. Nel 2004 ha interpretato una parte in Man on fire e nel 2006 in Casino Royale. Nel 2007 ha interpretato Milano Palermo - Il ritorno e il film per la televisione Il generale Dalla Chiesa.

Media


Non sono presenti media correlati