Questo sito contribuisce alla audience di

Giano Vetusto

comune in provincia di Caserta (25 km), 225 m s.m., 11,52 km², 653 ab. (gianesi), patrono: sant’ Antonio (13 giugno).

Centro situato alla destra del fiume Volturno in posizione panoramica. Sorto in epoca romana, prese il nome da un tempio dedicato a Giano. Fu casale di Calvi Risorta e dal sec. XV fece parte della Baronia di Formicola sotto l'autorità dei Carafa. Venne gravemente danneggiato nel terremoto del 1980.Nei dintorni sono i resti di una fornace per laterizi edificata tra i sec. II a. C. e III d. C.§ L'economia si basa sull'agricoltura (cereali, foraggi, olive e tabacco) e sull'allevamento bovino. Qualche rilevanza ha il turismo escursionistico.

Media


Non sono presenti media correlati