Questo sito contribuisce alla audience di

Giave

comune in provincia di Sassari (48 km), 595 m s.m., 46,92 km², 692 ab. (giavesi), patrono: sant’ Andrea (30 novembre).

Centro del Logudoro, situato sul versante occidentale del Planu Roccaforte. Parte della curatoria di Cabu Abbas (sec. XI), compresa nel Giudicato di Torres, nel 1255 passò ai Doria che nel 1336 vi fecero costruire il castello di Roccaforte, distrutto poi dagli Aragonesi. Questi, nel sec. XV s'impadronirono del borgo e lo vendettero a Serafino de Montagnana (1436). Possesso di diversi signori nei secoli delle dominazioni spagnola e sabauda, nel 1839 fu riscattato ai De Silva Alagon, ultimi feudatari.§ I pochi ruderi del castello trecentesco dei Doria, sul Planu Roccaforte, dominano il paese, dove sorge la parrocchiale di Sant'Andrea, di origine cinquecentesca ma molto rimaneggiata. Nei dintorni è il nuraghe Oes, ben conservato.§ L'economia si basa in parte sull'agricoltura, con coltivazioni di cereali, ortaggi e viti, e sull'allevamento ovino e caprino, in parte sull'attività di aziende dei materiali da costruzione e della lavorazione dei metalli.

Media


Non sono presenti media correlati