Questo sito contribuisce alla audience di

Giovanni Fisher

santo, umanista inglese (Beverly ca. 1469-Londra 1535). Studiò a Cambridge e nel 1504 divenne cancelliere di quella università e poco dopo vescovo di Rochester. Appassionato cultore delle discipline umanistiche, raccolse una ricchissima biblioteca e fece dell'Università di Cambridge uno dei maggiori centri dell'umanesimo. Polemizzò contro Lutero ed Ecolampadio nel De veritate corporis et sanguinis Christi in Eucharistia (1527), il suo capolavoro. Assieme a Tommaso Moro si oppose al divorzio del re Enrico VIII e subì una dura prigionia: il papa lo onorò della porpora cardinalizia, il re lo rese martire inviandolo sul patibolo. Festa il 22 giugno.

Media


Non sono presenti media correlati