Questo sito contribuisce alla audience di

Giovanni V (re di Portogallo)

di Braganza, re di Portogallo (Lisbona 1689-1750). Succedette al padre Pietro II nel 1706, in piena guerra di successione spagnola, e intervenne nel conflitto a favore dell'arciduca Carlo suo cognato. Circondatosi di abili collaboratori, come il cardinale Mota e Luis da Cunha, introdusse riforme tipicamente illuministe; lo sfruttamento dell'oro del Brasile garantì solide basi finanziarie alla sua politica che favorì un certo progresso in campo artistico e culturale.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti