Questo sito contribuisce alla audience di

Giovanni VI (re di Portogallo)

di Braganza, re di Portogallo (Lisbona 1769-1826). Succedette nel 1816 alla madre Maria I, della quale era stato prima collaboratore (1791) e poi reggente (1799). Visse in pieno la crisi europea aperta dalla Rivoluzione francese, fino all'invasione napoleonica, in seguito alla quale si rifugiò in Brasile con la famiglia (1807). Allontanatosi dal Brasile nel 1821, al suo ritorno dovette accettare la Costituzione votata dalle Cortes. Nel 1822 perdette il Brasile dichiaratosi indipendente sotto suo figlio Pietro. I suoi ultimi anni furono funestati inoltre dalla rivolta assolutista del secondogenito Michele (1823), che sfociò dopo la sua morte in guerra civile, fra i partigiani della “liberale” Maria II e gli assolutisti di Michele.

Media


Non sono presenti media correlati