Questo sito contribuisce alla audience di

Giudèa

Guarda l'indice

Generalità

Regione storica dell'Asia occidentale, nella Palestina, limitata dalla Samaria a N, dal basso corso del fiume Giordano e dal Mar Morto a E, dall'Idumea (o, secondo altri, dalla Piana di Bersabea) a S e dalla pianura costiera prospiciente il Mar Mediterraneo a W. Il territorio comprende a W una zona di basse colline, con altezza variabile tra i 100 e i 400 m; al centro un vasto altopiano calcareo (Colline di Giudea), culminante a 1020 m; e a E il Deserto di Giudea. Quest'ultimo occupa il versante orientale dell'altopiano, che scende ripido verso la depressione del Mar Morto, in un complicato insieme di gole; quasi inaccessibile da S, fu rifugio di eremiti nei primi tempi del cristianesimo, com'è testimoniato dai numerosi ruderi di conventi, che ancora oggi si incontrano. A parte il deserto, straordinariamente povero di pioggia e di acqua, anche nel resto della regione la piovosità è scarsa e si riduce mano a mano verso la costa e verso l'estremo confine meridionale: di conseguenza, i corsi d'acqua che defluiscono al Mediterraneo sono magri e per molti mesi dell'anno asciutti. I versanti dell'altopiano sono coltivati a vite, olivo e alberi da frutto. Centri principali della Giudea sono Gerusalemme, Betlemme, Hebron e Gerico. Politicamente divisa tra Israele e la Giordania, dal giugno 1967 la parte giordana è occupata dalle forze armate israeliane. In greco, Ioudaîa; in latino, Iudaea; in ebraico, Yehuda; in arabo, Yahūdhā.

Storia

La provincia romana della Giudea fu creata da Augusto nel 6 d. C. con i territori corrispondenti all'antico regno di Giuda. Aveva per capitale Cesarea e la amministrava un procuratore, salvo nel triennio 41-44, in cui la ottenne come regno Erode Agrippa I. La provincia fu spesso teatro di rivolte a sfondo nazionalistico e religioso, fomentate dal movimento degli Zeloti. La più grave scoppiò nel 66 e la repressero prima Vespasiano e successivamente Tito che nel 70 distrusse Gerusalemme; sul sito della città, nel 131, Adriano creò la colonia Aelia Capitolina che diede luogo a nuove rivolte, represse le quali la provincia di Giudea prese il nome di Siria Palestina.