Questo sito contribuisce alla audience di

Giumayyil, Amin

uomo politico libanese (Biqfaya 1942). Esponente delle Falangi, il partito fondato dal padre Pierre, divenne presidente del Libano nel 1982 alla morte del fratello minore Bashir assassinato pochi giorni dopo l'elezione. Dotato di grande duttilità e diplomazia, si mosse nei primi anni del suo mandato con un certo equilibrio, riuscendo a coinvolgere le componenti musulmane. Nella fase finale del settennato, però, tentava di forzare la situazione e pochi minuti prima dello scadere del mandato (22 settembre 1988) nominava primo ministro il generale M. Aoun, rompendo il patto costituzionale che prevedeva per quella nomina un musulmano. Mentre la guerra civile libanese viveva una nuova cruentissima fase che si sarebbe conclusa con la resa di Aoun alle truppe siriane (13 ottobre 1990), Giumayyil trovava asilo in Francia.

Media


Non sono presenti media correlati