Questo sito contribuisce alla audience di

Gladkov, Fëdor Vasilevič

scrittore sovietico (Černavka, governatorato di Saratov, 1883-Mosca 1958). Esiliato in Siberia come rivoluzionario, cominciò presto a descrivere la propria esperienza in romanzi e racconti incoraggiato su questa via da Gorkij. Raggiunse la fama col romanzo Cemento (1925), ambientato nel periodo della NEP. Notevole successo ottennero anche gli altri romanzi di impronta realistica (La nuova terra, 1930; Energia, 1933), sino ai racconti sulla seconda guerra mondiale e alla trilogia autobiografica pubblicata negli ultimi anni.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti