Questo sito contribuisce alla audience di

Gombrowicz, Witold

scrittore polacco (Małoszyce 1904-Vence, Nizza, 1969). Tra i più originali scrittori dell'avanguardia polacca, esordì con la raccolta di racconti Memorie del periodo della maturazione (1933). Nel 1939 si trasferì in Argentina, dove rimase per più di vent'anni. Scrisse romanzi (Trans-Atlantico, 1953; Pornografia, 1960; Cosmo, 1967), il volume di racconti Bakakaj (1957) e un Diario (1957-61). Le sue opere migliori sono il romanzo Ferdydurke (1938), quadro deformato della vita in cui elementi satirici si fondono con spunti grotteschi, e, per il teatro, Ivona, principessa di Borgogna (1938) e Il matrimonio (1946), una storia di ambiguità e di violenza, rappresentata anche in Italia. Nel 1973 è uscito il romanzo giallo Gli invasati (noto in Italia col titolo Schiavi delle tenebre), che Gombrowicz aveva pubblicato a puntate, nel 1939, su un giornale di Varsavia, con lo pseudonimo di Niewski. Nel 1998 è stata pubblicata la traduzione italiana del romanzo Wspomnienia Polskie (Una giovinezza in Polonia).

Media


Non sono presenti media correlati