Questo sito contribuisce alla audience di

González Prada, Manuel

scrittore e poeta peruviano (Lima 1848-1918). Di idee anarchiche, fu polemista e critico acerrimo dell'esercito, della Chiesa e dello Stato e si impegnò attivamente per l'integrazione di diseredati, lavoratori e Indios nella vita della nazione. Il suo pensiero, esposto in libri come Páginas libres (1894), Horas de lucha (1908), Anarquía (postumo, 1936), esercitò una notevole influenza a livello politico e letterario, soprattutto attraverso il Circolo Letterario di Lima, da lui fondato nel 1886. Conoscitore e ammiratore della poesia europea, modernista, introdusse nuove forme (triolet, stornello) nella sua produzione poetica altrimenti didascalica e intellettualistica: Presbiterianas (1909), Exóticas (1911), ecc.

Media


Non sono presenti media correlati