Questo sito contribuisce alla audience di

Gorodeckij, Sergej Mitrofanovič

poeta russo (Pietroburgo 1884-Mosca 1967). Con Gumilëv firmò il manifesto-programma del movimento acmeista di cui fu uno dei primi rappresentanti. Contrapponendosi al simbolismo, volse alla concretezza e al realismo, esprimendo il meglio della sua arte nei poemetti Jar e Perun entrambi del 1907. Dopo la Rivoluzione la sua poesia si fece più declamatoria e ricca di motivi patriottici (raccolta La falce, 1921; Dalla tenebra alla luce, 1926).

Media


Non sono presenti media correlati