Questo sito contribuisce alla audience di

Graminàcee

"Per lo schema di spighetta di graminacea vedi il lemma del 10° volume." sf. pl. [sec. XIX; latino gramen-ínis, pianta, erba]. Famiglia (Graminaceae) di piante dell'ordine Poali costituito da ca. 650 generi e 8700 specie in gran parte erbacee "Lo schema di spighetta di graminacea è a pag. 159 dell’11° volume." diffuse in tutte le parti del mondo. Le Graminacee, o Poacee, generalmente hanno radici fascicolate o rizomi sotterranei, fusti (culmi) cilindrici o a sezione ellittica, articolati, per lo più con internodi cavi e nodi ingrossati, dai quali ultimi si sviluppano foglie solitarie, composte da una guaina avvolgente per un certo tratto il culmo e di una parte laminare di solito stretta e lunga: sovente, nel punto in cui la guaina si trasforma in lamina, sulla sua faccia interna, si trova un'appendice di varia consistenza e grandezza (ligula). I fiori sono piccoli, riuniti in spighette più o meno pedicellate che quasi sempre si aggregano in numero variabile all'apice del culmo o dei rami in modo da formare caratteristiche infiorescenze composte (spighe, racemi o pannocchie). Le spighette constano di un certo numero di fiori (da uno a 50), inseriti su un minuscolo asse (rachilla), che a sua volta è portato da un asse più grande (rachide). Di norma ogni spighetta è avvolta in due brattee scariose (glume), una superiore o interna, più piccola e talvolta mancante o ridotta, e una inferiore o esterna. Analogamente, sopra le glume ciascun fiore è protetto da un'altra coppia di brattee (glumette), una superiore (palea), più piccola e sovente ridotta a una minuscola squama, e una inferiore (lemma), che avvolge la prima e può essere aristata o mutica secondo che possegga o no un'appendice filiforme più o meno allungata (resta). I fiori, con perianzio ridotto a due o tre squamucce carnose di trascurabili dimensioni (lodicule), generalmente hanno tre stami e un pistillo con due stimmi piumosi e un solo ovulo; Il frutto solitamente è una cariosside con un solo seme, il grano. L'embrione nel seme è provvisto di un solo cotiledone (scutello) altamente modificato e posto lateralmente Fanno parte della famiglia molte piante coltivate dei generi Triticum, Oryza, Zea, Secale, Hordeum, Avena, Sorghum, ecc., che costituiscono la maggior parte dei cereali e hanno un ruolo della massima importanza nel campo dell'alimentazione umana. Di grande interesse sono pure le Graminacee da foraggio, che forniscono buona parte dei prodotti vegetali usati per l'alimentazione degli animali erbivori (generi Poa, Lolium, Trisetum, Arrhenatherum, Alopecurus, Holcus, e svariati altri). Varie specie, infine, forniscono prodotti che trovano impiego nel campo industriale. All'interno delle Graminacee vengono riconosciute almeno 3 principali sottofamiglie: le Bambusoidee, le Panicoidee e le Pooidee.