Questo sito contribuisce alla audience di

Grandézza e decadènza dei Romani

opera politica di Charles-Louis de Secondat de Montesquieu, pubblicata nel 1734 con il titolo Considérations sur les causes de la grandeur des Romains et de leur décadence. In essa l'autore osserva che i popoli devono trovare in loro stessi, secondo un'esatta valutazione della loro natura e civiltà, le leggi di governo. Ogni deformazione dovuta a successive necessità, anche per fortunate conquiste militari, snatura la vera consistenza di una collettività organizzata e la conduce a rovina; anche il passaggio del potere dagli aristocratici alla plebe, e comunque ai militari, fu di grave danno a Roma.