Questo sito contribuisce alla audience di

Grasso

famiglia di attori del teatro dialettale siciliano attivi nei sec. XIX e XX. Ne fu capostipite un Giovanni (Aci Catena ca. 1792-Catania 1863), “puparo” di eccezionale abilità, come poi il figlio Angelo (Catania 1834-1888) e, maggior esponente, un altro Giovanni (Catania 1873-1930), nipote del primo. Dotato di una tecnica magistrale e di una passionalità trascinante che gli assicurarono un successo anche oltre i confini nazionali, questi fu il più insigne interprete del teatro siciliano. Nel 1914 fu anche interprete del film di N. MartoglioSperduti nel buio. Giovanni junior (Catania 1888-1963), cugino del precedente, si adoperò attivamente per una sempre maggiore diffusione del repertorio siciliano e svolse pure attività cinematografica.