Questo sito contribuisce alla audience di

Grigorev, Apollon Aleksandrovič

poeta e critico letterario russo (Mosca 1822-Pietroburgo 1864). Esordì con articoli su Puškin, Lermontov e Tolstoj pubblicati da Vremja ed Epocha, le più famose riviste del tempo. Ideatore della critica da lui definita “organica”, momento di sintesi tra la critica idealistica e quella positivistica, subì l'influsso del pensiero schellinghiano, di cui tratta anche nel suo acuto saggio Paradossi della critica organica. Come poeta lirico scrisse versi sottilmente romantici venati di profonda angoscia ed ebbe grande influenza su A. Blok.