Questo sito contribuisce alla audience di

Grue, Carlantònio

ceramista italiano (Castelli 1655-1723). Con la sua opera segnò l'inizio del periodo d'oro della maiolica castellana. I suoi pezzi, decorati con scene sacre e profane desunte dalle contemporanee opere pittoriche napoletane e bolognesi e spesso lumeggiati d'oro, erano caratterizzati dalla nitidezza del disegno e dalla delicata policromia. Celebri i vasi certosini che egli creò per la farmacia di S. Martino, a Napoli.