Questo sito contribuisce alla audience di

Gudmundsson, Kristmann

scrittore islandese (Borgarfjörđŭr 1902-Reykjavík 1983). Visse per molti anni in Norvegia (1924-37) dove pubblicò i suoi primi romanzi in norvegese (Armann e Vildis, 1928; Il mattino della vita, 1929; Il monte sacro, 1932; I figli della terra, 1935). Le poesie, le novelle e i romanzi in islandese sono legati alla sua terra e rivelano un grande amore per la natura (La costa azzurra, 1931; Notti bianche, 1933; Estate in Selavik, 1970). In alcuni romanzi analizzò i problemi legati al disagio giovanile (La nebbia rossa, 1950-52).