Questo sito contribuisce alla audience di

Guglièlmo d'Auvergne

filosofo francese (Aurillac ca. 1180-1249). Maestro di teologia a Parigi, divenne vescovo della città dal 1228 alla morte. La sua opera principale è il Magisterium divinale (1223-43), diviso in 7 parti: De trinitate, De universo, De anima, Cur Deus homo, De fide et legibus, De sacramentis, De virtutibus. In esse afferma, con Avicenna, che in Dio essenza ed esistenza coincidono, mentre esse sono distinte nelle creature; ne combatte invece il concetto di creazione necessaria ab aeterno, sostenendo che essa è frutto di un atto volontario. I suoi argomenti sono rimasti esemplari nelle discussioni posteriori.

Collegamenti