Questo sito contribuisce alla audience di

Guidi, Alessandro

poeta italiano (Pavia 1650-Frascati 1712). Iniziò a 16 anni la sua carriera di poeta di corte presso i Farnese di Parma, dove pubblicò Poesie liriche (1671), esemplate sul modello di G. Marino, e il melodrammaAmalasunta in Italia (1681), musicato da G. B. Policci. Accolto a Roma nell'Accademia degli Arcadi, compose la favola pastorale Endimione (1692) e divenne il celebratore ufficiale delle cerimonie arcadiche. Suggestive le sue Rime (1704), dedicate a Clemente XI; notevoli dal punto di vista metrico le canzoni, dove ricorrono quelle strofe “a selva” o “libere” più tardi accolte nei Canti di G. Leopardi.