Questo sito contribuisce alla audience di

Guido (re di Gerusalemme e di Cipro)

di Lusignano, re di Gerusalemme e di Cipro (Lusignan, Poitou, 1129-Nicosia 1194). Divenne re di Gerusalemme sposando la figlia di Amalrico I, Sibilla, che lo associò al trono malgrado forti opposizioni (1186). Guido fu responsabile della sconfitta di Hittin (1187), per cui Gerusalemme e quasi tutto il regno caddero in potere del Saladino e in cui egli stesso fu fatto prigioniero. Liberato l'anno dopo, partecipò alla controffensiva sostenuta dalla III Crociata, ma venne a conflitto con Corrado di Monferrato che, con l'appoggio di Filippo II Augusto e di molti baroni, gli contese la corona. Corrado era sul punto di ottenerla, quando fu assassinato (1192), ma Guido fu egualmente deposto e sostituito da Enrico II di Champagne. In compenso Riccardo Cuor di Leone, che lo aveva favorito, gli cedette l'isola di Cipro da lui tolta poco prima ai Bizantini, e Guido vi si insediò.