Questo sito contribuisce alla audience di

Guillaume de Machaut o de Machault

(Guglielmo di Francia), musicista e poeta francese (presso Reims, ca. 1302-Reims 1377). Dal 1322 ca. al 1346 fu segretario di Giovanni I di Lussemburgo, re di Boemia, quindi segretario di Bona di Lussemburgo, del re di Navarra Carlo II il Malvagio e, dal 1357, di Giovanni II il Buono re di Francia. Nel 1337 era stato inoltre nominato canonico di Reims. Occupò un posto di grande rilievo nell'evoluzione della musica e della poesia del sec. XIV, sviluppando la scrittura polifonica, adottando nuove soluzioni ritmiche e armoniche di squisita raffinatezza e stabilendo le regole dei numerosi generi da lui affrontati (lai, virelai, rondeau, ballade), così da meritare larga fama fino a tutto il Rinascimento. La sua Messa di Notre-Dame è la prima messa polifonica completa in tutte le sue parti e scritta da un unico autore che ci sia pervenuta. Oltre che nella messa Guillaume de Machaut sviluppò la sua polifonia nei mottetti (19 a tre e 4 a quattro voci), nei 21 rondeaux, nelle 40 ballades e nell'Hoquetus David. Nel genere monodico compose 38 virelais e 24 lais. Altre 7 composizioni di varia natura sono comprese nel poema Remède de fortune. La sua vastissima produzione poetica (ca. 80.000 versi) comprende anche composizioni lirico-narrative (Dit dou Vergier, Voir dit) e poemi didattici e narrativi (Le jugement dou roi de Behaingne, Remède de la fortune, Le confort d'ami).