Questo sito contribuisce alla audience di

Guinigi

antica famiglia lucchese, nota già da documenti del sec. X. Di parte bianca, nel sec. XIII partecipò attivamente alle lotte intestine del Comune e nel 1308 fu espulsa. Rientrati in Lucca, i Guinigi si dedicarono con fortuna al commercio della seta e divennero assai ricchi. Tra le figure più importanti: Francesco (m. 1384) fu banchiere della Camera Apostolica sotto Gregorio XI; Michele (sec. XIV), mecenate e letterato, ebbe l'incarico di raccogliere le decime per Urbano VI; Paolo (Lucca 1376-Pavia 1432) dal 1400 al 1430 fu signore di Lucca, che governò con illuminata accortezza. Nel 1413 gli fu riconosciuta la signoria con diritto ereditario da Sigismondo del Lussemburgo. In guerra con Firenze, si pose a fianco di Filippo Maria Visconti e di Francesco Sforza, che lo tradì e lo fece imprigionare nel castello di Pavia, dove morì.