Questo sito contribuisce alla audience di

Gutzkow, Karl Ferdinand

scrittore tedesco (Berlino 1811-Francoforte sul Meno 1878). Nel 1830, dopo la rivoluzione di luglio in Francia, si votò alla politica e divenne scrittore e giornalista radical-liberale, membro dello Junges Deutschland e direttore di svariate riviste a Stoccarda, Francoforte, Berlino. Nel 1836 fu condannato per propaganda blasfema e immorale a causa del romanzo Wally, die Zweiflerin (1835; Wally, la scettica), cui seguirono meno validi drammi storici e familiari e commedie d'attualità alla Sardou, tra cui Zopf und Schwert (1844; Codino e spada), e infine ponderosi romanzi a sfondo sociale, in cui s'intersecano influenze di Jean Paul e di Sue: Die Ritter vom Geist (1850-52; I cavalieri dello spirito), Der Zauberer von Rom (1858-61; Il mago di Roma).