Questo sito contribuisce alla audience di

Höger, Fritz

architetto tedesco (Beckenreihe 1877-Bad Segeberg 1949). Esponente di un personale eclettismo neogotico in cui introdusse apporti dell'avanguardia espressionista, fu attivo ad Amburgo, Hannover, Berlino, Lipsia e in altre città tedesche. La sua opera più nota è la cosiddetta Chilehaus ad Amburgo (1922-23): il grande complesso è caratterizzato dall'originale utilizzazione del mattone a scopo decorativo, dal tetto sporgente, dalla lunga facciata curva, elementi che contribuiscono, insieme allo sfruttamento sapiente dell'irregolarità del terreno, a conferire slancio e fluidità alla costruzione. Tra le altre opere si segnalano: la sede dell'Hannoverscher Anzeiger ad Hannover (1928), la chiesa della Hohenzollernplatz (1929-30) a Berlino, il palazzo municipale di Ruestringen.

Media


Non sono presenti media correlati