Questo sito contribuisce alla audience di

Hadfield, sir Robert Abbot

metallurgista inglese (Sheffield 1858-Kingston Hill, Surrey, 1940). Studiò le proprietà elettriche e magnetiche degli acciai al silicio e realizzò un tipo di acciaio ipereutettoidico a elevato tenore di Mn (acciaio Hadfield), caratterizzato da elevata tenacità, elevata resistenza all'usura, forte capacità di incrudimento e indurimento superficiale. La struttura di tale acciaio è austenitica e per ottenere il completo passaggio in soluzione dei carburi viene assoggettato a un trattamento termico a 1050 ºC con raffreddamento in acqua. A causa dell'alta capacità di incrudimento, in seguito a lavorazione meccanica o in condizioni nelle quali l'azione meccanica esterna, esercitata sull'acciaio in opera, determina l'incrudimento medesimo, i pezzi di acciaio Hadfield vengono solitamente ottenuti per getto. Viene utilizzato per parti di frantoi, escavatori, casseforti, parti di mulini, ecc.

Media


Non sono presenti media correlati