Questo sito contribuisce alla audience di

Hannover

Guarda l'indice

capoluogo del Land della Bassa Sassonia (Germania), 55 m s.m., 517.300 ab. (2003).

Generalità

"Per la pianta della città vedi il lemma del 10° volume." "La pianta della città è a pag. 389 dell’11° volume." Situata sul fiume Leine, al limite tra il Bassopiano Germanico e le alture dell'Harz. La città è collegata con strade, ferrovie e idrovie (Mittellandkanal) con le principali direttrici del traffico europeo. Nel 1944-45 il centro antico venne quasi completamente distrutto. Il nuovo piano urbanistico si deve a R. Hillebrecht (1949). La città è centro di studi superiori tecnici e industriali, con un famoso Politecnico. Nel 2000 è stata sede dell'EXPO. È una delle 12 sedi dei Mondiali di calcio 2006. Vi nacquero il drammaturgo Frank Wedekind (1864-1918) e la filosofa Hannah Arendt (1906-1975).

Storia

La città ricevette i diritti municipali nel 1241dal duca Ottone di Brunswick-Lüneburg e nel 1386 aderì alla Lega Anseatica. Sede del Ducato e dell'Elettorato di Brunswick-Lüneburg-Kalenberg e del regno di Hannover, fu occupata e annessa alla Prussia dopo la guerra austro-prussiana del 1866. Favorita dalla presenza nei dintorni di giacimenti di carbone, minerali di ferro e sali potassici, la città fiorì ulteriormente dopo la fondazione dell'impero (1871), grazie allo sviluppo dell'industria. Subì gravissimi danneggiamenti durante la seconda guerra mondiale. § Per la casa di Hannover, così chiamata dal momento in cui Ernesto Augusto (1629-1698) ricevette, nel 1692, la dignità di elettore, vedi Guelfi.

Arte

I maggiori edifici medievali sono la Marktkirche, una severa chiesa gotica in laterizi con interno a sala (1349), e il palazzo comunale (Altes Rathaus), pure in mattoni, con bei frontoni a pinnacoli (sec. XV); l'Aegidienkirche conserva il coro originario del 1347. Nel 1637 i duchi di Brunswick trasferirono ad Hannover la loro residenza, facendo della città un centro di arte e di cultura tra i più vivi della Germania del tempo e realizzando il Residenzschloss (1637-42), il Ballhof (1649-64) e il castello di Herrenhausen (1676-1708), del quale, distrutto durante l'ultima guerra, rimane la sola Galeriegebäude, decorata da affreschi secenteschi dell'italiano T. Giusti. Caratteristiche della città sono le case del sec. XVII con facciate alte e strette, frontoni, struttura in muratura e legname (casa dei Padri, 1621; casa di Leibniz, 1652). Nella coeva Johanniskirche, chiesa barocca di G. Sartorio, è sepolto il filosofo G. W. Leibniz, morto ad Hannover nel 1716. Edificati nel sec. XIX dall'architetto F. Laves sono il teatro dell'Opera (1845-52) e il palazzo Wangenheim (1832, in seguito ricostruito). Il Rathaus fu costruito tra il 1901 e il 1913 in stile guglielmino. Il Kestner Museum (fondato nel 1889) comprende raccolte di antichità e di arti applicate. Il Landesmuseum conserva celebri dipinti (pittura italiana dal periodo rinascimentale al barocco; olandese e fiamminga del sec. XVII; tedesca dal romanticismo all'impressionismo) e pregevoli sculture dal Medioevo a oggi. Raccolte d'arte del sec. XX, tra cui 300 opere della francese Niki de Saint Phalle, sono conservate allo Sprengel Museum, edificio del 1979 concepito dal gruppo d'architetti Peter e Ursula Trint e Dieter Quast. Di Niki de Saint Phalle sono anche le Nanas, le tre sculture a colori fluorescenti collocate sulla Liebnizufer in riva al Leine e la grotta, con statue, fontane e pareti ricoperte di piastrelle colorate, aperta nel 2002 all'interno degli Herrenhäuser Gärten. Nell'Historiches Museum sono conservati oggetti, opere d'arte e documenti sulla storia della città e della regione circostante (notevoli le carrozze dorate appartenute alla corte degli Hannover).

Economia

La città è sede di industrie siderurgiche, automobilistiche, meccaniche, chimiche, tessili, della gomma, grafico-editoriali, medicali e alimentari ed è inoltre centro commerciale di notevole importanza, sede di una celebre fiera internazionale. Il settore dei servizi è sviluppato in particolare nei comparti multimediale, turistico, assicurativo e finanziario. Le vaste strutture dell'esposizione universale Expo 2000 sono oggi sfruttate in parte ospitando fiere di settore e in parte accogliendo aziende che si occupano di nuove tecnologie, pubblicità, telecomunicazioni e istituti di ricerca. Aeroporto a Langenhagen.

Curiosità

Il Festival di Maschsee si svolge ogni anno ad agosto con manifestazioni musicali e teatrali sulle rive del lago artificiale della città.