Questo sito contribuisce alla audience di

Hanson, Lars

attore teatrale e cinematografico svedese (Göteborg 1886-Stoccolma 1965). In mezzo secolo di attività scenica (associato alla compagnia del Teatro Reale di Stoccolma) fu possente interprete del repertorio tragico da Sofocle a O'Neill (di cui fu il primo a rappresentare Lunga giornata verso la notte e L'estro del poeta), da Shakespeare a Schiller, a Ibsen e Strindberg. Sullo schermo fin dal 1913, fu, dall'anno seguente, prediletto da M. Stiller, che lo volle protagonista, fra l'altro, di Erotikon (1920) e, accanto a Greta Garbo, della Saga di Gösta Berling (1924). Con la Garbo rifece coppia a Hollywood in La carne e il diavolo (1927) e La donna divina (1928), diretto nel secondo film da un altro regista svedese, V. Sjöström, per il quale aveva già interpretato La lettera rossa (1926) e poi Il vento (1928). Interpretò altri film in Germania, Gran Bretagna e Svezia prima di venire riassorbito dal teatro.