Questo sito contribuisce alla audience di

Hari (religione)

(colui che porta via, rapisce, anche in senso estatico), nell'induismo, il dio concepito nella sua più alta funzione, in quanto dona ciò che ci si aspetta dalle pratiche religiose di tipo mistico: liberazione dalle tenebre del mondo, illuminazione, consolazione. Egli inoltre cancella l'ignoranza e i suoi effetti, spazza via e distrugge l'altro da sé, libera dagli affanni e consola. In questa funzione sono detti Hari il dio Viṣṇu, nonché Kṛṣṇa, considerato anche un'incarnazione di Hari.

Media


Non sono presenti media correlati