Questo sito contribuisce alla audience di

Hasenclever, Walter

scrittore tedesco (Aquisgrana 1890-Les Milles 1940). Volontario nella prima guerra mondiale, esule nel 1933, si suicidò in un campo di concentramento all'approssimarsi dei Tedeschi. Amico di Pinthus e di Werfel, agitò nella sua lirica e nei suoi drammi, tra cui Der Sohn (1914; Il figlio) e Die Menschen (1918; Gli uomini) la tipica problematica espressionistica, dal conflitto fra padri e figli, al pacifismo, alla rivoluzione anticapitalistica. Intorno al 1920 ripiegò su commedie comiche.

Media


Non sono presenti media correlati