Questo sito contribuisce alla audience di

Hathor o Atòr

(antico egiziano Het-Her, dimora di Hor), nell'antica religione egiziana, divinità cosmica di remota origine. Per gli Egizi era “la grande mucca celeste che creò il mondo e il Sole” e alcuni studiosi moderni la interpretano come la “Terra-Madre”. Era figlia di e moglie di Hor. La sua prima forma di mucca mutò in quella di donna con testa di mucca e da ultimo con testa umana e volto bovino. Godette di vasta popolarità come protettrice dei vivi e in particolare delle donne, dea dell'amore e della gioia; la sua protezione però si estendeva anche ai morti: nel Libro dei Morti ha la funzione di sovrana del regno sotterraneo. Aveva il suo tempio maggiore a Denderah ed era onorata con feste annuali. I Greci la identificarono con Afrodite.

Media


Non sono presenti media correlati