Questo sito contribuisce alla audience di

Hatshepsut

regina egiziana della XVIII dinastia (1505-1483 a. C.). Succedette al marito Thutmose II come reggente in nome del nipote e figliastro Thutmose III. Di fatto assunse tutti i poteri e finì con l'attribuirsi titoli e insegne di faraone, facendosi persino effigiare in abiti maschili. Il suo regno fu fondamentalmente pacifico, le imprese che ella volle esaltate nel suo splendido tempio funerario di Deir el-Bahari sono l'erezione di obelischi e la spedizione pacifica al regno di Punt. Dopo la sua morte il successore, Thutmose III, ne cancellò il nome da tutti i monumenti, sostituendolo con il proprio o con quello dei predecessori.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti