Questo sito contribuisce alla audience di

Hearst, William Randolph

editore statunitense (San Francisco 1863-Beverly Hills, California, 1951). Direttore a ventiquattro anni (1887) del San Francisco Examiner, ereditato dal padre, acquistò nel 1895 il New York Morning Journal e l'anno successivo l'Evening Journal. Avviò quindi una spietata concorrenza con J. Pulitzer, ricorrendo (come il rivale, che fu sconfitto) alle tecniche del “giornalismo giallo”, a base di sensazionalismo. Il gigantesco impero giornalistico da lui creato e retto con piglio autocratico e con la massima spregiudicatezza, arrivò a contare 25 quotidiani, parecchie riviste (tra le più prestigiose, Harper's Bazaar e Cosmopolitan), varie stazioni radio e un'apposita agenzia di informazioni (International News Service), fondata nel 1909. La sua vita ispirò Orson Welles per il film Quarto potere (1941).

Media


Non sono presenti media correlati