Questo sito contribuisce alla audience di

Hebb, Donald Olding

psicologo e fisiologo canadese (Chester, Nuova Scozia, 1904-Halifax, Nuova Scozia, 1985). Professore alla McGill University di Montréal (1947-72) effettuò numerose ricerche su apprendimento, motivazione, pensiero e fu di fatto l'iniziatore delle ricerche sulla deprivazione sensoriale e sugli effetti dell'uso di droghe e allucinogeni. È considerato il padre della neuropsicologia; la sua teoria sulle basi fisiologiche della memoria è valida ancora oggi. Il suo nome è però legato alle sue concezioni teoriche, che rientrano nell'ambito del behaviorismo, espresse la prima volta in forma sistematica nel 1949 nel volume The Organization of Behavior (L'organizzazione del comportamento). Hebb diede grande importanza ai processi di mediazione e concepì all'interno del sistema nervoso centrale dei raggruppamenti di cellule nervose (sistema di arousal), da lui chiamati assembramenti cellulari, che funzionalmente si comportano come unità. Altre importanti opere di Hebb: Textbook of Psychology (1966; Manuale di psicologia), Essay on Mind (1980; Saggio sulla mente).