Questo sito contribuisce alla audience di

Heinse, Johann Jakob Wilhelm

scrittore tedesco (Langewiesen, Ilmenau, 1746-Aschaffenburg 1803). Studiò a Jena e a Erfurt dove fu allievo di Wieland. Nel 1781-83 viaggiò in Italia e nel 1783 si convertì al cattolicesimo. Appartenente allo Sturm und Drang precursore del romanticismo, diede nel romanzo Ardinghello und die glückseligen Inseln (1787; Ardinghello e le isole felici) un'originale sintesi di aspirazioni rousseauiane allo stato di natura, d'immoralismo erotico e di culto rinascimentale della bellezza, creando il primo romanzo d'artista della letteratura tedesca. Gli si debbono inoltre originali descrizioni di opere figurative e la riscoperta di Rubens. È anche autore di diari e aforismi, di traduzioni di Tasso e di Ariosto.