Questo sito contribuisce alla audience di

Heissenbüttel, Helmut

scrittore tedesco (Rüstringen, Wilhelmshaven, 1921-Glückstadt 1996). Collaboratore editoriale, dal 1960 al 1981 ha lavorato alla Radio di Stoccarda. Originale rappresentante della poesia sperimentale, traduce in una letteratura che nega gli schemi sintattici tradizionali (risolvendosi in combinatoria di frammenti di linguaggio letterario e figurativo del passato) quella che gli appare come la dispersione e la frammentarietà della realtà moderna. I suoi scritti più noti sono le Kombinationen (1954), le Topographien (1956), la serie dei Textbücher (volumi che raccolgono testi poetici e prosastici), il romanzo D'Alemberts Ende (1970; La fine di d'Alembert), la raccolta di racconti Eichendorffs Untergang (1979; Il declino di Eichendorff). Le brevi storie di Mehr ist dazu nicht zu sagen sono del 1983, mentre negli anni successivi è proseguita ininterrotta la produzione di Textbücher.