Questo sito contribuisce alla audience di

Heller, Agnes

filosofa e sociologa ungherese (Budapest 1929). Allieva e poi assistente di G. Lukács è, insieme a studiosi di teoria sociale come M. Markus e A. Hegedus, fra gli animatori della cosiddetta Scuola di Budapest. Trasferitasi in Australia, ha insegnato all'Università di Melbourne. La sua teoria della “democrazia radicale” e la revisione critica del marxismo politico hanno rappresentato un costante punto di riferimento per l'intellettualità dissidente dell'Est europeo, prima degli sconvolgimenti degli anni Ottanta e Novanta del Novecento. Fra i suoi lavori più importanti: La teoria dei bisogni in Marx (1974), Sociologia della vita quotidiana (1975), Morale e rivoluzione (1979). Si è anche occupata di problemi etici e di teoria della giustizia (Teoria dei sentimenti, 1980; Il potere della vergogna, 1985; Oltre la giustizia, 1987; Filosofia dei costumi; 1990; Etica generale 1994).