Questo sito contribuisce alla audience di

Hendrik van Veldeke

poeta neerlandese (n. probabilmente a Veldeke vicino a Maastricht, oppure a Veldeke tra Hasselt e Diest-m. prima del 1210). È il primo poeta di lingua neerlandese del quale ci sia noto il nome. La sua opera è stata trasmessa anche in tedesco medievale. Conosceva la poesia cortese sia epica che lirica della Francia, ma anche il latino agiografico. Intorno al 1170 compose La vita di San Servazio, prendendo come spunto Vita et miracula di un certo Jocundus della fine del sec. XI. Inoltre ha scritto un romanzo cavalleresco, l'Eneide, basandosi sul Roman d'Èneas (prima del 1160). La sua influenza si estende anche alla poesia cortese di lingua tedesca.