Questo sito contribuisce alla audience di

Hess, Rudolf

uomo politico tedesco (Alessandria d'Egitto 1894-Berlino 1987). Combattente nella prima guerra mondiale, divenne collaboratore e segretario privato di Hitler. Nel maggio 1941 destò sensazione il suo misterioso volo in Scozia per trattare la pace con gli Inglesi. Hitler smentì tale missione e Hess, sospettato di squilibrio mentale, rimase prigioniero per tutta la durata della guerra. Solo nel 1992 l'apertura degli archivi del Foreign Office britannico ha posto fine ai dubbi sulla vicenda, confermando, attraverso i verbali degli interrogatori del gerarca, l'estraneità del Führer all'iniziativa di Hess. Questi, condannato all'ergastolo dal tribunale di Norimberga, rimase dal 1966 l'unico recluso nel carcere interalleato di Spandau dove, secondo i risultati della commissione d'inchiesta, all'età di 93 anni si tolse la vita.

Media


Non sono presenti media correlati